Important Announcement
PubHTML5 Scheduled Server Maintenance on (GMT) Sunday, June 26th, 2:00 am - 8:00 am.
PubHTML5 site will be inoperative during the times indicated!

The words you are searching are inside this book. To get more targeted content, please make full-text search by clicking here.
Home Explore Passione di Cristo
View in Fullscreen

E20 - Passione di Cristo

Discover the best professional documents and content resources in PubHTML5 Document Base.
Search

Passione di Cristo

Published by WeeJay, 2018-03-07 05:34:40

Description: E20 - Passione di Cristo

Keywords: none

.

SICURA Canavese Valle d’Aosta AUTO GUIDOLIN MULTIMARCHE E Tel. 0125 658 531 venti eventi Strada Statale 26, n. 41 e20 SETTIMO VITTONE (TO) L’ARCO direttore responsabile Ennio Junior Pedrini - Distrtbuito con mezzi propri - Autorizzazione del Tribunale di Torino del 16/04/1958 - marzo 2018 Associazione Il Diamante con il patrocinio di 5 ª SACRA RAPPRESENTAZIONE MEDIEVALE Diocesi di Comune di Ivrea Ivrea Passione di Cristo IIIª edizione IVREA sabato 24 marzo 2018 inizio evento ore 20:30 piazza Ferrando MANIFESTAZIONI COLLATERALI A TEMA: 10 e 17 marzo Arte • Convegno Storico • Passeggiate culturali • Visite guidate


Porte interne - Avvolgibili - Portoncini blindati - Sistemi oscuranti Scale per interni - Portoni sezionali - Tende da sole - Zanzariere NON LASCIARTI SORPRENDERE DAL FREDDO! ANCHE LA PUNTO INFISSI Preparati ad affrontarlo sostituendo le tue vecchie finestre HA IL SUO INCENTIVO con i rinnovati serramenti della PUNTO INFISSI che ti offre i prodotti con le proprietà più alte della categoria. finanziamento 10 mesi a interessi 0 Approffittane subito... Non buttare i soldi dalla finestra infissi e persiane in PUNTO INFISSI PVC - LEGNO - ALLUMINIO UN MONDO AVANTI !! info@puntoinfissisnc.it www.puntoinfissisnc.it Via Chanoux 1/B - HONE (Ao) tel. 0125 809874 - Fax 0125 803842


Itinerari Piemonte dedica una terza edizione speciale alla sacra rappresen- LA MANIFESTAZIONE tazione della “Passione di Cristo” che bissa la sua prima edizione del 2016, sabato 24 marzo, nel cuore della cit- tà di Ivrea. Si preannuncia un evento emozionante che ha da subito colto il pieno sostegno dell’Amministrazione comunale di Ivrea e dall'Associazione editoriale Commercianti di Ivrea. Partecipano blasonati gruppi e compagnie canave- sane di ricostruzione medievale che ne garantiscono la cura, ed in questo particolare contesto appare nella sua sostanza l’aspetto religioso che ha visto la Diocesi di Ivrea offrire sin dal primo incontro informativo nel 2016, il suo parere positivo. Numerose le no- vità, tra cui segnalo l'appuntamento culturale in Sala Santa Marta sabato 17 marzo alle ore 18, con 'quadro vi- vente dell'ultima cena', la conferenza dell'illustre prof. Guido Cossard sul La “Sacra Rappresentazione Medievale della Passione di Cristo di Ivrea tema 'simbolismo astronomico sotte- Terza Edizione” è un progetto dell’ Associazione Artistico Culturale “Il so nella Pasqua' e la partecipazione dell'Assessore. alla Cultura della Città Diamante” di carattere storico e culturale che mira a valorizzare il terri- di Ivrea Andrea Benedino. Si registra torio di Ivrea e Canavese, trovando la propria ragion d’essere nella storia inoltre il coinvolgimento degli studen- medievale della città. ti del Liceo Botta, dell'Associazione Il progetto prevede una suggestiva rappresentazione teatrale delle ultime Spille d'Oro Olivetti e dell'archeologa ore di vita di Gesù Cristo, in modalità itinerante lungo le vie del centro Lorenza Boni, per visite e passeggiate storico nella serata di sanbato 24 marzo, e di molte iniziative collaterali in culturali per conoscere nei dettagli la ambito artistico e culturale. nostra Città, ovviamente a tema me- Allo spettacolo prenderanno parte circa 300 figuranti in abito storico e dievale collegati con la storia locale. l’intero evento coinvolge una ventina di Associazioni, Istituti scolastici Ritorna anche l'appuntamento con l'ar- superiori ed enti del territorio. Questa terza edizione vedrà inoltre l’incre- te che offre, nella vetrina dei Giardini Giusiana, le opere di selezionati artisti, mento delle iniziative culturali, atte a favorire e sottolineare le bellezze e le curata da ArteInfuga. Ci sono quindi capacità artistiche del territorio. Una delle tante novità dell’edizione 2018 tutti gli ingredienti per uno spettacola- è il gemellaggio siglato con la famosa Passione di Sordevolo, un atto di re evento al quale non mancare, invitia- stima e riconoscimento reciproco proprio perché pur trattando lo stesso mo la Città e la popolazione del nostro tema, ambedue le manifestazioni sono caratterizzate da una forte valen- Canavese a partecipare. za storica ed una originale (ma differente) modalità di rappresentazione. Il direttore La manifestazione non ha assolutamente fini di lucro, bensì di incentivare Ennio Jr. Pedrini la valorizzazione del territorio e della sua storia.


La storia Veduta d'insie- me della parete divisoria della Il teatro moderno, così come lo conoscia- chiesa di San mo, fonda le sue radici nel medioevo, Bernardino a periodo durante il quale i monaci bene- Ivrea con il ciclo dettini iniziarono a dare vita alle Sacre di affreschi della rappresentazioni. 'Vita e Passione In particolare, nella biblioteca capitolare di di Cristo' di Gian Ivrea si trovano due 'copioni' inerenti le Martino Span- sacre rappresentazioni del Natale e della zotti, datati al Risurrezione, presenti nell’inventario del 1480-1490 circa 1200, ma si può dedurre che siano origi- nari dei primi anni attorno all’anno mille. Il territorio di Ivrea e del Canavese nel XIV e XV secolo erano tuttaltro che floridi e si ipotizza che queste rappresentazioni non fossero molto ricche di scenografie e costumi. Tuttavia, grazie alla presenza di questi 'copioni' rudimentali, si può sup- di maggior spazio per la loro rappresen- 1294, quando il frate domenicano Rinaldo porre che Ivrea possa vantare la più antica tazione hanno fatto si che fuoriuscissero di Monte Crucis raccontò la sua salita al tradizione in materia di Sacre Rappresen- dalle mura delle chiese per raggiungere i Santo Sepolcro indicandone varie tappe tazioni quantomeno in tutto il Piemonte. cortili e le vie cittadine ad uopo preposti, (stationes). Dal 1376 sino al 1489 nel bilancio della peraltro con l’impiego di attori-contadini. Chiesa di Ivrea sono presenti delle spese La via Francigena venne individuata e do- effettuate per l’acquisto di ceri e prugne, e cumentata dall’Arcivescovo di Canterbury Massimo perfino dei compensi per gli attori chierici Sigerico, il quale nel 990 la percorse per impegnati nella Sacra Rappresentazione. primo per recarsi a pregare sulla tomba Platini Addirittura nel 1401 si presume che ve- di Pietro a Roma, così essa divenne nel nissero offerti alla popolazione dei dolcetti corso degli anni un percorso spirituale e • Biglietti da visita che potrebbero essere l’equivalente del commerciale che vedeva il passaggio nella 'canestrello' in quanto vennero affronta- tratta di Ivrea (Yporegia) di molti pellegrini • Stampa in genere te delle spese per l’acquisto di farina ed provenienti dal nord Europa e diretti appun- • Striscioni in PVC altri aromi. Vi sono tracce di rappresenta- to a Roma. Nel medioevo aiutare il pelle- • Etichette adesive zioni sacre in diverse zone del territorio grino che passava all’interno del proprio • Calendari canavesano e sono stati rinvenuti diversi territorio costituiva una risorsa per poter • Menù personalizzati documenti del 1500 che attestano alcu- ingraziarsi le più elevate autorità religiose • Pieghevoli ne spese sostenute per la realizzazione di ed è verosimile che in onore del passag- • Volantini questi eventi. Con il passare del tempo i gio sulla via Francigena di un gruppo di costumi di questi ‘spettacoli’ divenivano pellegrini 'di un certo prestigio' la città di maggiormente pittoreschi e curati. Ivrea cercasse di emergere nell’accoglienza Via I° Maggio, 4 Inoltre, con il passare degli anni, questi rispetto alla rivale Vercelli. Non è corret- Romagnano S. (NO) spettacoli teatrali di natura religiosa dive- to chiamare questo evento via Crucis in Cell. 348 5709195 nivano sempre più articolati e l’esigenza quanto l’Ufficio della Via Crucis risale al maxplatini1968@gmail.com Ristorante Alpi di Franchino Giovanni & C. TAVAGNASCO (TO) - Via Gerbioni Tel. 0125 658240 CUCINA TIPICA PIEMONTESE • AMPIO SALONE PER CERIMONIE GIARDINO PER SERVIZI FOTOGRAFICI • AREA GIOCHI BIMBI


ass. diamante Spettacolo itinerante L’Associazione “Il Diamante” è una organizzazione di carattere artistico La rappresentazione teatrale itinerante non vuole essere culturale operante sul territorio nel campo dell’intrattenimento a 360°, con la brutta copia di altri spetta- coli e manifestazioni come lo scopo di riscoprire e valorizzare con originalità le tradizioni e la storia. ad esempio quella biellese di Il poliedrico attore e presentatore Da- Sordevolo, bensì uno spet- tacolo teatrale il cui segno vide Mindo ne è il direttore artistico e sotto la sua direzione “Il Diamante” distintivo sia proprio la corre- lazione del culto medievale ha già proposto diverse manifestazio- ni di carattere storico culturale lega- e la rappresentazione dello te al territorio di Ivrea e della bassa stesso, con suggestioni ed emozioni che scaturiscono Valle d’Aosta, tra esse ricordiamo la suggestiva Sacra Rappresentazione nello spettatore poiché con Medievale della Passione di Cristo naturalezza è come se ve- di Ivrea del marzo 2016, le due sa- nisse proiettato nel 33 dc a cre rappresentazioni medievali del Gerusalemme. Lo spettacolo teatrale, la 24 dicembre nel Duomo della città di Ivrea e la tre giorni “Sulle Orme cui regia è curata da Davide della Francigena” di Pont St Martin. Mindo (Direttore Artistico “Il Diamante” vede nella Via Fran- ed ideatore del progetto), cigena una risorsa per il territorio, con suggestione e sempli- cità, viene proposto nelle sia come fonte di ispirazione storica ma anche come fonte di rilancio del vie del centro cittadino par- presente e del futuro, inoltre propone tendo da Piazza Ferrando il personaggio “Diamantinus”, un pel- (apertura medievale) sino legrino medievale che ben identifica e ad arrivare sotto le mura del Castello (crocefissione). delinea il viandante del passato, pro- ponendo diverse attività ed iniziative Ben si sposa con il concet- rivolte a divulgare nel territorio la co- to stesso della tipologia di noscenza del valore della francigena. rappresentazione, l’impiego in quanto non si tratta di una Via Crucis, tuttavia E’ bene precisare che “Il Diamante” (in totale sicurezza) di fiac- all’interno della rappresentazione si possono ben cole e bracieri per illumina- non si limita a proporre solamente identificare tutti gli elementi della fede. manifestazioni e spettacoli teatrali di re la scena anziché potenti Allo spettacolo prenderanno parte circa 300 figu- carattere storico-medievale, ma ope- fari che costituirebbero un ranti in abito storico e diversi gruppi di rievoca- ra con un raggio d’azione molto più elemento di modernità e zione storica. Particolare attenzione viene riser- ampio che comprende anche la pre- finzione. Lo spettacolo te- vata agli abiti indossati dai figuranti, che devono atrale itinerante viene pro- sentazione di: libri, convegni, eventi essere quanto più possibile consoni all’epoca di musicali ed esposizioni di pittura le- posto cercando di esaltare riferimento. Per la delicatezza del tema della rap- gate agli argomenti ed alle situazioni l’autenticità delle emozio- presentazione tutti i figuranti sono chiamati ad ni. Il copione adottato, non accettare un apposito regolamento ed attenersi più variegate. contiene elementi liturgici, ad un preciso codice comportamentale. Cozzi Massimiliano PARRUCCHIERE ACQUA BIRRA VINO e... Consegna a domicilio Piazza del Municipio Pavone C.se (TO) UOMO Un Mondo Via Provinciale, 106 DONNA MAK’S SAMONE (TO) silvialaffranchi@tiscali.it tutto da Bere Cell. 346 8782525 Tel./Fax 0125 53946 di cell. 348 4953397 Laffranchi Silvia Gastronomia Via Torino 293 IVREA (To) CALLEGHER Cancelleria / Ufficio Fotocopie / Fax Libri scolastici Colibrì per i libri Biglietti d'auguri Carta regalo AUTOTRASPORTI Piatti pronti Giochi / Peluches Bigiotteria dall’antipasto al dolce Via Ivrea, 77 MONTALTO DORA (To) Via Cascinette, 1 IVREA Tel. 0125 65 07 37 cell. 349 1842243 Fax 0125 65 05 04 Tel. 327 9283746 cartoleriailportamatite@gmail.com


Gli eventi collaterali in programma Il ricco programma di eventi ed iniziati- ve collaterali permette di avvalorare la valenza di carattere artistico e culturale del progetto, proponendo visite accom- pagnate di diversi luoghi del territorio (Cripta del Duomo, San Nicola, San Gaudenzio, San Bernardino), passeg- giate culturali (Ivrea e Agliè), una Con- ferenza a tema storico culturale, una mostra fotografica sulle due edizioni precedenti della manifestazione, una mostra d’arte contemporanea ed una mostra-concorso. • Mostra Fotografica “LE PASSIONI DI IVREA E SORDEVOLO” mostra di oggetti e materiale fotografico delle Passioni di Ivrea e Sordevolo, presso la chiesa di Santa Croce di Via Arduino (Inaugurazione sabato 10 marzo) • Mostra d’Arte “LA PASSIONE DI ARTE IN FUGA” mostra d’arte contemporanea presso i Giardi- ni Giusiana, dove saranno presenti 13 opere di pittori canavesani. Performan- ce di live painting. (sabato 24 marzo) • Visita Culturale in piena autonomia nella scelta della DeelComics (sabato 24 marzo) “PASSEGGIANDO NELLA STORIA” passeggiata tecnica artistica, la colorazione delle • Visite Accompagnate archeologica della Cittadella Vescovile tavole del fumetto #IvreaChePassio- delle Storiche Chiese di Ivrea di Ivrea curata dall’archeologa dott.sa ne, appositamente realizzato per la Gli Studenti del Liceo Carlo Botta di Lorenza Boni con la partecipazione di manifestazione a scopo di promozione Ivrea in veste di ciceroni guideranno Paolo Lova. (partenza Chiesa di San della storia della città di Ivrea. (sabato il pubblico nella Visita Guidata della Gaudenzio sabato 24 marzo - appun- 24 marzo presso la Chiesa di San Gau- CRIPTA DEL DUOMO, SAN NICOLA e SAN tamenti pomeridiani su prenotazione) denzio). Contemporaneamente sarà GAUDENZIO (Sabato 24 Marzo) • Mostra Fumetto #IvreaChePassio- presente un gruppo di studenti del • Visita guidata degli AFFRESCHI DELLO ne/Concorso “#COMICSCHEPASSIONE” Liceo Botta per la Visita Guidata della SPANZOTTI in San Bernardino esposizione-concorso delle opere re- Location, appena restaurata e messa Grazie alla collaborazione con l’Asso- alizzate dagli allievi del Liceo Artistico a disposizione grazie alla collaborazio- ciazione “Spille d’Oro Olivetti” sarà Felice Faccio. E’ stato chiesto agli stu- ne dell’ Associazione “Croass del Bor- possibile effettuare la visita guidata denti di colorare a proprio piacimento, ghett”. Il fumetto è stato realizzato da della Chiesa di San Bernardino ove è Gasoline CAFÉ GASOLINE CAFÈ di Giovanetto Valentina cel. 345 0897865 Fraz. Montestrutto - SETTIMO VITTONE Pasticceria Caffetteria Servizio torte per Catering Cerimonie Tre Torri IVREA Via Torino, 185 Via Asilo 40 Tel. 0125 44066 BUROLO (TO)


(per il suo contributo in campo astronomico ricono- sciuto dalla NASA). Lo studioso verrà affiancato dal prof. Celestino Fogliaro e dall'Ass. Andrea Benedino. Il convegno sarà preceduto dall’esecuzione al liuto di alcuni brani medievali con Paolo Lova e del Coro CAI La Serra. (Sabato 17 Marzo 2018 ) • Valorizzazione del Territorio LA VIA FRANCIGENA Il progetto ha diverse valenze, sot- to l’aspetto culturale, artistico e storico che va ben al di là del solo aspetto religioso. L’obbiettivo è quello di valorizzare la storia medievale della Città e le sue antiche tradizioni, con un occhio di riguardo nei con- fronti della Via Francigena intesa come risorsa ed oc- casione di rilancio turistico del territorio. Infatti nella contestualizzazione medievale della rappresentazione, è previsto che un gruppi di figuranti vestiranno i panni dei pellegrini medievali in transito sulla via Francigena e saranno ricevuti dai Monaci Benedettini dell’Abbazia di Santo Stefano (figuranti anch’essi), alla presenza delle autorità e della nobiltà medioevali di Ivrea (Yporegia) con il tradizionale rituale del pane e del sale. La mani- festazione ha il patrocinio dell’Associazione Europea Via Francigena riconosciuta dal Consiglio d’Europa. Istituti scolastici coinvolti LICEO CARLO BOTTA di Ivrea: visite Accompagnate a San Nicola, Duomo, San Gaudenzio LICEO ARTISTICO FELICE FACCIO di Castellamonte: mo- stra / Concorso di Lavori Artistici. ISTITUTO TECNICO INDUSTRIALE Camillo Olivetti: rea- lizzazione della progettazione grafica di 14 vetrate raffiguranti le 14 stazioni della Via Crucis. LICEO ARTISTICO FACCIO di Castellamonte. #IvreaChe- Passione fumetto sulla storia della città. Grazie ad un accordo con Deel Comics, allo scopo di pro- muovere e diffondere la conoscenza della storia della città di Ivrea, è stato realizzato un fumetto di presente il ciclo di affreschi dello Spanzotti inerenti alla Passio- 40 tavole, basato sulla storia della città dalle radici ne di Cristo. (Sabato 24 Marzo) pagane sino al medioevo. L’idea è quella di poter • Convegno Storico a Tema valorizzare la storia e le tradizioni del territorio at- MEDIOEVO - SPIRITUALITÀ Convegno Storico presso la Sala Santa traverso la lettura del fumetto. Al fumetto è asso- Marta di Ivrea, interviene il prof. Guido Cossard, collaboratore ciato il concorso “Comics Che Passione”. di Margherita Hack e molto apprezzato in ambito internazionale Cartoleria sColastiCa - Forniture per uFFiCio CARPENTERIE METALLICHE FotoCopie - servizio Fax - Biglietti da visita - timBri CARPENTERIE in FERRO e ACCIAIO plastiFiCazione - rilegatura - Copertinatura liBri ColiBrì Fornitura liBri di testo email: cartoleriadisamone@virgilio.it S.F.S.N.C. CANCELLI - RINGHIERE ecc.. per elementari, medie e superiori riCariChe Cellulari - pagamento Bollette www.cartoleriadisamone.it E. Farruggia amministratore CARTOLERIA di SAMONE Frazione Lillaz, 6 - MONTJOVET Via Provinciale, 13 SAMONE cell. 328 9414675 s.f.carpenteriametallica@hotmai.it tel. 0125 53926 - fax 0125 220620 fax 0166 79311 - tel 0166 690885 AUTORIPARAZIONI Ceresa Paolo Via Statale, 50 BOLLENGO (TO) Tel 0125 57193 e-mail: autoriparazioni.ceresa@virgilio.it


PROGRAMMA percorso manifestazione A Apertura medievale con canti gregoriani Processo e Condanna B Iª Caduta di Gesù I C Incontro con Maria G H D Incontro con Simone di Cireneo F E IIª Caduta di Gesù Veronica asciuga il volto E F Monito alle donne di Gerusalemme C G IIIª Caduta e Crocifissione D (fuori le mura del Castello) H Deposizione nel Sepolcro I Chiusura manifestazione B Messa solenne in Cattedrale A Note per gli spettatori: ogni Stazione del percorso rappresenta un PUNTO SPETTATORE. Il pubblico è comunque invitato a seguire il corteo storico lungo le vie cittadine. Spazi riservati in piazza Ferrando e piazza Castello (info cell. 349 1272524) NON SOLO PANE Panetteria - Alimentari Gastronomia vuoi mangiare bene e sano? Zanella Auto la risposta è Damiano CONSEGNA A DOMICILIO vendita & assistenza SENZA COSTI DI TRASPORTO manutenzione auto d'epoca aperto: da Lunedì a Sabato dalle 6.30 alle 20.30 La Domenica e tutte le festività dalle 6.30 alle 13.00 via marenda 8 Lessolo (To) Via Roma, 4/a BANCHETTE 0125 58564 Tel. 0125 61.01.67


sabato 10 MARZO Sala Santa Croce (Ivrea) eventi collaterali •ORE 11:00 INAUGURAZIONE MO- sabato 24 MARZO STRA LE RAPPRESENTAZIONI DI IVREA E • MOSTRA d’ARTE SORDEVOLO (a cura dell’Associazione Teatro CONTEMPORANEA Popolare di Sordevolo). Opere realizzate dagli (durante la giornata, nei Giardini Giu- studenti dell’Istituto ITIS • Sbandieratrici di siana dalle 10:00 alle 17:00) - Curato- San Salvatore • Quadro Vivente (a cura re: Arte in Fuga del gruppo medievale del canavese Ruset) • MOSTRA CONCORSO d’ARTE #IvreaChePassione sabato 17 MARZO Sala Santa Marta (Ivrea) (San Gaudenzio orario 10:00 - 18:00) Esposizione delle Tavole del Fumetto •ORE 18:00 CONFERENZA con Quadro #IvreaChePassione – Colorate dagli Vivente e Paolo Lova con liuto. Tema Studenti della Scuola d’Arte di Ca- trattato: MEDIOEVO, SACRE RAPPRE- stellamonte SENTAZIONI MEDIEVALI E LA STORIA • ARTE DI STRADA DI IVREA Relatori: prof. Guido Cossard (in- Live Painting ArteInfuga e Ma- tervento: 'simbolismo astronomico sotteso donnara Alessandra Bellini con nella Pasqua', dott. Celestino Fogliaro Pas- la partecipazione dell'Academia sione di Sordevolo, dott. Andrea Benedino Cantus Ass. alla Cultura Ivrea. Moderatore: Ennio (ore 17:00 in Piazza Ottinetti) Pedrini giornalista • VISITE GUIDATE (durante il pomeriggio) Visita accom- •ORE 20:00 CONSEGNA RICONOSCI- pagnata: MENTI SEGUE APERICENA MEDIOEVA- Cripta del Duomo LE (vedi riquadro a piè pagina) Chiesa di San Nicola Chiesa di San Gaudenzio sabato 24 MARZO da Piazza Ferrando (Ivrea) Curatore: gruppo studenti Liceo Botta Chiesa di San Bernardino •ORE 19:45 Arrivo in Città dei figu- Curatore: Spille d’Oro Olivetti Passeggiando nella Storia ranti dai differenti punti di accesso della città Curatore: Lorenza Boni (ore 14:00 su verso il centro pre-spettacolo APERTURA prenotazione cel. 349 1272524) MEDIEVALE DELLO SPETTACOLO domenica 25 MARZO TEATRALE ITINERANTE • VISITA GUIDATA BORGO DI AGLIÈ da Piazza Ferrando sino a Piazza Castello e CHIESA DI SANTA MARTA con esposizione copia della Sacra Sindone S.S. MESSA IN DUOMO con CAN- Curatore: Proloco Comune di Agliè TI GREGORIANI A CURA DEL CORO Orari visite 11:30 e 16:00 DELLA CATTEDRALE. prenotazioni al tel. 349.1272524 apericena medievale sabato 17 marzo sala centro Albatros Bollengo Lista de li mangiari • Spalla di maiale arrostita al forno (fonte - Il libro di cucina del XIV secolo) • Pollastro all’arancia e cannella (Mastro Martino, Libro de arte coquinaria circa1450) • Tartine di funghi speziati (fonte - Il libro di cucina del XIV secolo) • Insalata di farro • Insalata di cipolle alla brace (fonte - Il libro di cucina del XIV secolo) (fonte - Il libro di cucina del XIV secolo) • Pere sciroppate • Torta salata del Ménagier (fonte - An ordinance of pottage - medioevo) (fonte - Le Ménagier de Paris anno 1392) • Crema di zucca ore 20:00 - euro 10,00 bevande escluse (su prenotazione info cell. 349 1272524) (Le viandier de taillevent - Chef di Re Carlo V e VI circa 1390) • Omelette d’arance per ruffiani e prostitute durante la serata verrà proposto il famoso (fonte - Jean de Bockehneim, registre de cuisine anno 1430) vino aromatico e speziato Ippocrasso


PROSSIMA APERTURA PONT SAINT MARTIN


Ass. Culturale Gruppo storico 'Ij Ruset' Compagnia teatrale medievale del Canavese 'Lo Scorpione' La Compagnia dello Scorpione è un gruppo spontaneo all'interno degli aranceri Arduini, voluto dall'attuale vice-presidente Giancarlo Maffeo, composto da circa una ventina di aderenti all'associaizone Scorpioni d'Arduino e qualche simpatizzante. Lo scopo è quello di creare delle rappresen- tazioni, delle iniziative, dei momenti gioviali e goliardici per intrattenere nelle serate car- nevalesche il maggior numero di aderenti. Nata nel cinquatennale della squadra, ha rea- lizzato la commedia 'Aggiungi una casacca in piazza', con ben tre repliche, e la serata conclusiva dei festeggiamenti con '50 anni di battaglie - 50 anni di musica'. Le idee e le trame nascono spontaneamente davanti a un L’associazione culturale “Ij Ruset”, gruppo storico medievale del Canavese, è nata nel 1992 e la bicchier di vino ed un piatto di pasta tra amici, sua attività è rivolta alla ricerca e alla divulgazione della cultura e delle tradizioni storico folcloristiche e vengono poi 'affinate' grazie all'esperienza del territorio. L’Associazione è stata chiamata “Ij Ruset”, versione dialettale della parola italiana dell'amico Davide Mindo. In questa occasione “ricetti”, perché il ricetto è un’istituzione tipicamente medioevale, una delle difese più valide di la 'Compagnia dello Scorpione' si cimenterà quell’epoca piena di lotte e di contrasti. Il fatto storico a cui il gruppo si è ispirato è il “Giuramento in uno spettacolo assai differente rispetto al di Fedeltà “del Console e degli Uomini del Borgo di Pavone al Vescovo-Conte di Ivrea Palaynus proprio repertorio tradizionale. de Advocatis. Il giuramento è avvenuto a Pavone Canavese il 7 Giugno 1327. “Le Chiarine ed i Tamburi”, sono parte integrante del gruppo e sono ragazzi/e giovani allegri ed esuberanti con la passione per la musica e si divertono a “giocare” con il ritmo; il loro repertorio è vario e si adatta ad ogni evento storico. Il gruppo storico negli anni ha partecipato a manife- stazioni e rievocazioni storiche di rilievo in Italia e all’estero tra cui segnaliamo le manifestazioni medievali di valore europeo di Bianzano, Gravina di Puglia, Genova e la partecipazione al Forte di Bard in occasione dell'assemblea internazionale dell'Associazione Europea Via Francigena. Or- ganizzano banchetti e ambientazioni medioevali con animazioni a tema oltre a laboratori storici e didattici. Gli obiettivi dell’Associazione Storico Culturale Ij Ruset sono: valorizzare il territorio locale ed accrescerne il valore, favorire e promuovere il turismo, riscoprire il senso di appartenenza al luogo, alla cultura e alle tradizioni e stimolare la ricerca di usi e costumi, contribuire ad accrescere il bagaglio culturale personale, riscoprire i principi della collaborazione e del confronto, riscoprire il fascino del passato per vivere meglio il presente Legione Adamantina Gruppo storico Marchesi Paleologi Tebea Nel lontano 1305 moriva a Chivasso Giovanni I° marchese Aleramico del Monferrato lasciando così il regno senza un capo, poiché egli non ebbe mai un erede. Nel suo testamento espresse la volontà che il regno fosse governato dai figli della sorella Iolanda. A seguito del matrimonio avvenuto nel 1284 con l’imperatore di Bisanzio Andronico II° Paleologo. (matrimonio avvenuto con rito greco) fu ribattezzata con il nome di Irene. L’imperatrice accolta la volontà di suo fratello, mandò suo figlio se- condogenito Teodoro I° Paleologo a governare il Monferrato. Nacque così nel 1306 la dinastia dei Paleologo che governarono il Monferrato per circa 250 anni. In questi anni Chivasso ebbe il suo periodo di maggiore splendore con il susseguirsi dei vari Marchesi Paleologi: fu coniata la moneta, fu resa fertile la campagna grazie alla costru- zione della “Roggia Campagna” nacquero le frazioni (ancora oggi esistenti), nacque la prima Scuola laica e iniziarono i lavori per la costruzione del nostro Duomo. Scopo dell'ass. è non disperdere storia e conoscenza del territorio. La Legione Tebea recentemente costituita ha il com- pito di valorizzare la storia romana della città di Ivrea e del territorio del Canavese e della bassa Valle d’Aosta. Ivrea era un antica colonia romana, che venne fondata con il nome di Eporedia, ed è proprio questo l’appiglio storico con il quale si è creato questo gruppo. Il gruppo ha l’obbiettivo di trascorrere dei momenti in allegria ed anche valorizzare i molteplici aspetti dell’immensa cultura romana.


Il Contado dei Castellamonte I Castellamonte, (Conti portanti questo nome) furono i primi possessori del Feudo. Di parte Guelfa, essi derivarono dal capostipite Ottone discendente dal primogeni- to di Arduino (Marchese della Marca di Ivrea, incoronato a Pavia Re d’Italia e che fu l’ultimo Re Feudale anno 1000, e il primo a sognare l’indipendenza dall’Impero Teutonico Tedesco). I Conti di Castellamonte ebbero la loro estinzione coi celebri architetti Carlo e Amedeo che al servizio dei Savoia furono artefici della Torino già allora moderna. Altro fatto rilevante fu la rivolta popolare del Tuchinaggio scoppiata in Canavese sul finire del 1300. La molta storia delle guerre Canavesane, l’incen- dio del castello, la trucidazione dei nobili, la restaurazione da parte dei Savoia della nobiltà locale, le feste di carattere popolare, usanze e costumi, hanno costituito un vastissimo spunto per trarre dalla storia i validi motivi per la costituzione del grup- po storico. Il Gonfalone riportante lo stemma dei Castellamonte contornato dal gri- do d’arme “Qui La Dure” e dal motto originale della Casata “Est Mihi Pro Domini Dextra Parata Meo” è opera del collaboratore e Storico del gruppo Gino Peretto. Il “Contado dei Castellamonte” erede rievocativo dei medievali Terzieri Castella- montesi, si propone nelle sue fasi di rappresentazione attraverso i costumi locali del fine 1300 mediante esibizioni-spettacolo di duelli con spade e bastoni, danze nobiliari e popolane con musiche d’epoca, tiro con l’arco, esibizioni del gruppo tam- buri, mangiafuoco, riproponendo un’epoca leggendaria, suggestiva e pittoresca. La Famija Cruatina Gruppo Storico Allodieri L' A.T. Pro Loco Famija Cruatina nasce nel 2004, si occupa in pri- ma persona della valorizzazione del territorio, della conservazione delle tradizioni locali di Crova e della provincia di Vercelli, nonché dell'ospitalità verso i turisti attratti dai paesaggi emozionanti del- le risaie vercellesi. Formata da un gruppo omogeneo di persone residenti nel paese stesso e di sostenitori provenienti da province limitrofe, si occupa di mantenere vive le antiche feste popolari, per citarne alcune: Carnevale, Festa Patronale, Pasquetta e tante altre. Punto forte della Pro Loco di Crova sono le ricette originali, con un tocco di creatività, proposte dai cuochi, che si dilettano a ricercare prodotti a km 0 facendo molta attenzione alla provenien- za di ogni materia prima (carne di fassone piemontese, Macca- gno e burro biellesi, Coregone del lago di Viverone, ecc.) Anche la cultura è un argomento fondamentale per l'Associazione, che organizza incontri con artisti locali e non, dando così l'opportunità di un 'terreno fertile' dove 'seminare' le proprie passioni e condi- Il gruppo è nato da una idea e per la volontà di alcune persone, che viderle con coloro che vedono il mondo come una scuola di vita. hanno deciso di unirsi in questa iniziativa. La ricostruzione storica del gruppo si è avvalsa del libro di Sabrina Beltramo “Cuorgnè Nascita e Sviluppo del Borgo Mercantile” che descrive gli “Allodieri” come piccoli proprietari che si sentivano in costante pericolo e quindi si appoggiarono ai grandi possessori. Avevano milizie private in grado di garantire un minimo di difesa . Usavano attrezzare le loro aziende agricole con fortificazioni. Queste famiglie nel corso del tempo ven- gono indicate dalla popolazione come i “signori primitivi”del Borgo Nuovo (Canava). Specificatamente erano: i Silveschi, i Droenghi, i Cortina, i Manera , i Descalzi e i deCanavise. Come periodo storico siamo nei secoli XI-XIII. Il personaggio femminile principale è rappresentato da madonna Adelaide, marchesana di Susa. Il nostro Gruppo Storico è stato pre- sentato alla Città di Cuorgnè il 17 nov.2007 ed al Comune di Cani- schio il 24 nov.2007. Lo scopo del gruppo storico è di portare al di “fuori delle mura cittadine” l’immagine della nostra Città partecipan- do a manifestazioni di carattere storico insieme alla presentazione di “giochi antichi “per bimbi. L’associazione è inserita a pieno titolo nell’ALBO Gruppi Storici Provincia di Torino dal 2007.Numerose le partecipazioni ad eventi storici nel corso degli anni tra cui: la Rievo- cazione di Mortara Multiepocale IIII, a Torino : Militaria Sabauda e Rassegna Antichi mestieri e Giochi Storici. I giochi antichi sono stati presentati oltre che a Cuorgnè : a Strambino, a Rueglio, a Valperga a Alpignano, a Rivalta, a Cossano Canavese, a Banchette, a Caselle, a Druento, a Rivalta, in collaborazione con le realtà presenti ed in occasione di sagre e fiere . Una nostra rappresentanza ha parteci- pato al Carnevale di Venezia “Volo della Colombina” 2008 , 2017 e 2018 e partecipa ad Asti al Palio nei panni di alcuni personaggi del Comune di Canelli.


'Il Mastio' Storico del Duca di Savoia Ass. Culturale Gruppo Comp. delle Corazze La Compagnia è un gruppo storico militare che nasce nel 2017 per interpretare quello che fu il seguito militare del Duca di Savoia Vitto- rio Amedeo I nel XVII secolo. Le prime tracce di un corpo di arcieri e scudieri addetto alla sicurezza della residenza e degli esponenti della Casa Savoia risalgono al XIV secolo, mentre questa compagnia fu istituita nel 1630, epoca in cui il duca potenziò l’esercito che aveva ereditato dal padre Carlo Emanuele I. Filippo di san Martino, personaggio di spicco in quel di Agliè nel 1631 diventò luogotenente nella Compagnia delle Corazze. Nel 2017 si sono ricordati con un solenne evento i 350 anni dalla sua morte. L’associazione sportiva dilettantisca e di promozione sociale Il Ma- stio di Ivrea annovera al proprio interno gruppi e sezioni che si rifan- no ad epoche storiche che vanno dal 1100 al 1800. Le attività che propongono riguardano giochi e mestieri antichi, arceria medievale e opere di artigianeria contestualizzate con abiti d’epoca all’interno di rievocazioni storiche. La finalità è quella di riprodurre in maniera didattica momenti di vita quotidiana e militare della storia passata. Organizzano grandi eventi, propongono consulenze storiche e per costumi, conferenze, mostre d’armi antiche, scuola di scherma e arceria, spettacoli e cene. L’Associazione è iscritta al C.S.E.N. Cen- tro Sportivo Educativo Nazionale. CORO sull’animazione musicale delle celebrazioni pontificali della 'della Cattedrale' di Ivrea chiesa cattedrale, e delle principali celebrazioni diocesane nella città di Ivrea. Il Coro è composto da 22 coristi, ai quali si Il “Coro della Cattedrale”, nato nel aggiugnono alcuni solisti per celebrazioni particolari. Inoltre il 1981, per volontà di Monsignor coro collabora con l’orchestra Suzuky per alcune celebrazioni Luigi Bettazzi, dopo alcuni anni di nell’anno. Il repertorio del coro della cattedrale è centrato sospensione a causa della chiusura sul primato del repertorio liturgico, tesoro ed espressione del coro dei chierici del seminario. della vita della chiesa, nel rispetto del patrimonio storico, ma Inizialmente animato dai viceparroci anche attento alla sensibilità contemporanea. Per questo il della parrocchia del duomo, a partire Coro esegue il repertorio gregoriano, la polifonia classica, dal 1993, la direzione viene affidata ma anche il repertorio in lingua italiana della riforma liturgica, a don Antonio Nigra. Dal 2010 la cercando un equilibrio tra la ricerca estetica, come veicolo direzione è affidata a Paolo Bersa- della fede e della preghiera, e la promozione della parteci- no. L’attività del Coro è concentrata pazione attiva delle assemblee liturgiche. Associazione C.A.R.C. CORO 'CAI La Serra' Il C.A.R.C di Rodallo è una associazione culturale che si occupa di iniziative ed eventi sul territorio. Che conta 50 anni di espe- rienze e migliaia di persone fanno e hanno fatto parte delle sue esperienze sul territorio canavesano. Oggi più che mai il suo di- rettivo si impegna per creare eventi nei suoi spazi in Piazza Santa Croce a Rodallo di Caluso in provincia di Torino cosi come pure in qualsiasi spazio aperto al di fuori di esso nel periodo estivo. Le nostre esperienze sono aperte a tutti vi stiamo aspettando... A Rodallo c'è festa ! Il Coro La Serra della Sezione di Ivrea del Club Alpino Italiano nasce a gennaio del 2016 è composto da circa 30 coristi tutti con decennale esperienza canora, aderisce al progetto Coralità del centro nazionale del CAI sede centrale con lo scopo di valorizzare il grande patrimonio del canto montano e di dare maggiore voce alla cultura della monta- gna e di tutti coloro che la vivono. Il repertorio è quello tradizionale dei cori alpini e popolari.


'Nocturna' 'Compagnia dell'Unicorno' Gruppo Storico Il gruppo storico Nocturna nasce 12 anni fa in provincia di Torino con lo scopo di promuovere e presentare le tradizioni medievali at- traverso la ricostruzione di atmosfere e scorci del nostro passato. In questi anni il gruppo, costituito da una quindicina di componenti, ha organizzato e partecipato con crescente successo a numerose manifestazioni di ricostruzione storica, sia in Italia sia all’estero. L' elemento centrale delle esibizioni è il fuoco che, in contrasto con l' oscurità della notte, crea un grande effetto scenico capace di cattu- rare l' attenzione di grandi e piccoli. Si susseguono così sulla scena coreografie con: bastoni, fiaccole, spade, ventagli e catene infuoca- te eseguite al ritmo di 'musiche di oggi e di ieri'. Il tutto è reso più spettacolare dalla presenza di tre abili sputafuoco. La Compagnia dell’Unicorno è un eterogeneo insieme di storici, ree- nactors, scenografi, musicisti, costumisti, appassionati… Amici che in diverse occasioni si ritrovano a proporre tutti insieme un progetto... Fabulatori, narratori che hanno voglia e piacere di condividere, non solo di raccontare. Preferiamo non parlare di papi, imperatori, nobili o regnanti, ma, ispirandoci a storici del calibro di Le Goff, vogliamo dare voce a coloro che non l’hanno mai avuta: i comuni cittadini, con- tadini, armati… Le voci sono quelle di chi non c’è più: i caduti senza nome di innumerevoli battaglie, quelli che hanno scritto la storia ma di cui i nomi non verranno mai ricordati, coloro che sono morti nelle città o nelle campagne senza che nessuno si curasse di loro, senza nessuno che incidesse nelle tavole della storia la data della loro na- scita e della loro morte. Combattendo riviviamo in qualche misura cose che sono state, sono di oggi e saranno in futuro… Purtroppo Ass. Culturale 'La Castellata' al giorno d’oggi, come ieri, le parole non bastano, non bastano le carezze, a volte ci vogliono le spade. Speriamo per il nostro futuro di poterne fare a meno… Non solo sul palcoscenico di una rievoca- zione, ma ancora di più nella nostra vita quotidiana, con la forza delle nostre opinioni... vogliamo parlare alla gente comune a cui questo mondo non permette la possibilità di esprimersi. Una spada, una lancia, una ciotola, una brocca, la voce calda di qualcuno che non “recita”, ma che vuole trasmettere emozioni… Dolci a volte, dure in altri momenti. E’ lo spirito della Compagnia dell’Unicorno, que- sto… Non cerchiamo nè applausi, nè approvazione. Saremo onorati di avere il vostro ascolto... e a vicenda, vi ascolteremo. Sbandieratrici di San Salvatore Il gruppo storico medievale Sbandieratori di San Salvatore nasce dall'idea di alcune ragazze degli Arduini per dare un supporto core- Il gruppo storico medioevale “LA CASTELLATA” è nato per volontà ografico alla squadra durante il periodo di carnevale. Poco dopo, la di alcune persone particolarmente sensibili alle tradizioni storiche passione per l'arte della bandiera cresce nel gruppo, e con lei la voglia di Chiaverano e dei suoi borghi. Le origini del Gruppo risalgono al di inserirsi a pieno nel contesto cittadino portandolo così a rappre- 1992 quando, durante il Carnevale di Chiaverano, un gruppo di per- sentare la città di Eporedia in altre manifestazioni storico medievali. sone, in gran parte ragazzi, decide di fare da scorta ad una squadra di tiratori dei tomini. L’anno successivo con il contributo dell’Associazione del Carnevale di Chiaverano il gruppo raggiunge 68 componenti rappresentanti i 4 borghi. Nel 1994 si consolida ufficialmente il Gruppo Storico della Castellata: si aggiungono nuovi iscritti, si elegge un direttivo, si re- alizzano nuovi costumi e si acquistano tamburi in legno, alabarde, bandiere ed i gonfaloni dei 4 borghi. Viene inoltre stilato uno statuto con i nomi dei soci fondatori. Ai componenti in costume storico si affiancano i tamburi che, con il passare degli anni, diverranno quasi la totalità degli iscritti. Numerose le uscite al di fuori del Canavese, dalla Valle d’Aosta fino alla Liguria e alla Lombardia. Da sottolineare, fra le più prestigiose uscite del gruppo, la partecipazione al raduno nazionale dei gruppi storici e militari a Palmanova nel 1996 e la trasferta in Spagna nel 1998. Nel 2012 abbiamo festeggiato i 20 anni di storia.


Issogne Gruppo Storico Ass. Culturale 'Via Francigena' Il gruppo storico di Issogne, nasce nell’anno 1997 per animare il “35° concours scolaire de patois Abbé Cerlogne tenutosi ad Issogne, con la denominazione “Des enfants autour du château” in quanto il gruppo era formato solo da bambini e da L’associazione 'la Via Francigena di Sigerico', è la qualche adulto accompagnatore e ha continuato ad animare il carnevale locale e naturale evoluzione degli eventi volti allo sviluppo quelli dei paesi vicini. In seguito, grazie all’inserimento di adulti e alla ricerca stori- della Via Francigena, lungo la quale la città d'Ivrea è ca, si è costituito un vero e proprio gruppo storico con il fine di favorire la ricerca, indicata (nello storico diario del 990 del Vescovo di la divulgazione, la valorizzazione della storia, dei costumi e della tradizione, legati al Canterbury Sigerico) come 45ª tappa da Roma. La castello. Il gruppo ha così iniziato a partecipare a rievocazioni storiche medioevali Via Francigena misura circa 2000 km da Canterbury in Valle d’Aosta, in Piemonte, in Liguria e in Svizzera. a Roma ed è un percorso riconosciuto dal Consi- Negli anni successivi, continuando nella ricerca storica, il gruppo si evolve e si carat- glio d'Europa. L'Associazione opera sul territorio terizza ispirandosi, nella scelta dei costumi, al periodo storico della prima metà del canavesano ormai da oltre 10 anni adoperandosi, Cinquecento allorché il castello visse un periodo di floridezza legato alla presenza al con il costante impegno dei propri volontari, per maniero del conte Renato di Challant e della seconda moglie Mencia di Braganza, la manutenzione e la fruibilità del tratto canavesa- ampliandosi anche nella denominazione diventando: “Groupe Historique Chateau no di circa km 50, per l'accoglienza turistica e per d'Issogne' ed è con questa denominazione che ora il gruppo si presenta al pubblico. l’organizzazione di eventi e camminate a sfondo I figuranti, nonostante il periodo storico ben definito, intendono rappresentare uno culturale. Il direttivo dell'associazione annovera spaccato di vita della società del tempo e non personaggi ben identificati e affian- ad oggi una rilevante adesione di soci iscritti, per cano ai costumi della nobiltà, quelli legati alla vita del popolo, ripresi fedelmente dai i quali ha organizzato e prodotto le attività relative noti affreschi delle lunette del porticato del castello di Issogne, raffiguranti scene alla Via Francigena, stimolando l’interesse, il coin- di vita di un borgo medioevale. Ci piace immaginare che in quei tempi, in un pae- volgimento e la partecipazione del pubblico. Sede se come Issogne, i bambini delle famiglie del borgo e i loro coetanei del castello, Ivrea Corso Botta (a fianco edicola Corso Vercelli) giocassero insieme nel cortile, intorno alla fontana del melograno che, allora come apertura tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle ore oggi, rappresentava uno splendido simbolo di fortuna e prosperità 8:00 alle ore 12:30. CORO 'Academia Cantus' Fra i compositori: Monteverdi, Da Vic- toria, Mozart, Fauré, Britten, Kodaly, Toc, Brahms e Mendelssohn. Non da ultimo, il coro pone la sua atten- zione sui canti della cultura popolare ita- liana ed europea. Le voci: Elisa Benedetto, Francesca Ber- tolino, Daniela Cucchiaro, Elisa D’Amico, Maria Teresa De Grandi, Maria Luisa De Masi, Daniela Fiz, Raffaella Gobbo, Bru- nella Grillo, Laura Grimaldi, Danièle Mou- cadel, Marina Priano, Simona Proserpio, Fausta Verga. Responsabile artistico: Benedetta Simoni GIOVANNI F T TARELLO Il coro nasce negli anni ottanta, ad Ivrea. In seguito consolida la sua fisionomia di formazione femminile ed assume il nome di Academia Cantus, come gruppo di per- ORTOFRUTTA sone che si riuniscono a scopo di studio del canto. Il repertorio dell’Academia Cantus attraversa epoche e gusti musicali diversi, dal Via Cella, 62 BORGO D'ALE (VC) genere sacro a quello profano, in una continua ricerca stilistica volta a interpretare e Tel/Fax 0161.468126 a dare espressione alle variopinte forme di musicalità al femminile.


ORGANIZZAZIONE e INFO: SOSTIENI la MANIFESTAZIONE Associazione Artistico Culturale Si invita a sostenere l’asso- “IL DIAMANTE” ciazione acquistando la Spilla Cel. 349 1272524 Ufficiale della Sacra Rappre- e-mail: associazionediamante@gmail.com sentazione Medievale della Passione di Cristo presso le Direzione artistica: Davide Mindo attività commerciali che han- Pubbliche relazioni: Ennio Jr. Pedrini no aderito all’iniziativa e che esporranno l’apposita locandi- Ufficio stampa: Angelo Duval na. L’Associazione ringrazia sin Graphic design: MediaEditor srls da ora coloro che permetteran- Fotografi ufficiali: no di far fronte alle spese della Marianna Giglio Tos / Gianni Trezar / Nicola Frau manifestazione. Pubblicità: IDEADUE srl RINGRAZIAMENTI Media Partner e materiale pubblicitario Amministrazione Comunale Ivrea della manifestazione Diocesi di Ivrea Rivista free-press: MediaEditor Spazio Arte Giovani Partner Radiofonico: Radio Spazio Ivrea Associazione ArteInfuga Partner delle Immagini Video: Media Video Flash Associazione Culturale Ij Croass del Borghet Campagna di promozione del territorio Spille d’Oro Olivetti Pubblicazione On Line del Fumetto Confraternita Santa Croce #IvreaChePassione Liceo Carlo Botta sceneggiatura di Elisabetta Signetto Liceo Artistico Faccio e illustrazioni di Debora Grazio Istituto Tecnico Industriale C. Olivetti Pacchetto turistico di Emozioni in Canavese Proloco di Pont-Saint-Martin Proloco di Agliè Scuole coinvolte nel progetto Polizia Stradale / Carabinieri Liceo “Carlo Botta” di Ivrea Vigili Urbani / Vigili del fuoco Istituto Tecnico ITIS “C. Olivetti” di Ivrea Ass. Naz. Polizia di Stato Gruppo Volontari Liceo Artistico “C. Faccio” di Castellamonte Tutti i gruppi e le associazioni ed i singoli collaboratori Patrocini ottenuti che hanno reso possibile la manifestazione Città di Ivrea, Diocesi di Ivrea, ASCOM Ivrea, Città Metropolitana di Torino, L’Organizzazione declina ogni responsabilità che possa derivare, a qualsivoglia Presidenza del Consiglio Regionale del Piemonte, soggetto, da fatti ascrivibili e riconducibili a partecipanti alla Manifestazione, Regione Piemonte, Associazione Europea Vie Francigene, anche per quanto attiene il mancato rispetto delle disposizioni regolanti lo svolgimento della Manifestazione stessa; nonchè di qualsiasi danno che Ente Turismo Torino e Provincia possa derivare a persone, cose o animali ascrivibili a fatti o casi fortuiti. Audisio Specialità Alimentari 'SPECIALITÀ DOLCIARIE ARTIGIANALI' - Responsabile vendite FERDY MICHELETTA - - 333 / 4746141 - Via Spegazzini 2 BAIRO (To) tel. 347 6129660 - 339 2033822 mauro-audisio67@gmail.com www.specialitarovetto.it Martino B. & Stefano PRODUTTORE Costruzioni S.r.l. stefano-martino@ymail.com Panetteria Genoese s.a.s. Cell. 3480049718 3394412404 costruzionimartinosrl@pec.it Sede BOLLENGO (TO) Via G. Marconi, 7 Salerano Canavese (TO) Via C. Rossetto, 1 - Tel/Fax 0125.57497


Discover the best professional documents and content resources in PubHTML5 Document Base.
Search